Il grande ritorno di Alpiner Extreme Regulator Automatic di Alpina

Modello emblematico presentato nel 2005, Alpiner Extreme Regulator Automatic ritorna oggi nella collezione Alpina con un nuovo approccio. Una potente creazione dalla visualizzazione dissociata di ore, minuti e secondi ancorata in una cassa che supererà le condizioni più estreme, come indica il suo nome che illustra perfettamente la mission della Maison. Nel 2022, l’Alpiner Extreme Regulator Automatic sfoggia nuova linee e si declina per la prima volta in un formato ultra compatto da 41 mm. Il quadrante finemente cesellato offre un look deciso, per sensazioni forti ed emozioni orologiere.

Fondata nel 1883 ma decisamente colpita dalla crisi del quarzo, è soprattutto grazie all’Alpiner Extreme Regulator (allora chiamato Avalanche Extreme Regulator) che Alpina ritrova la gloria all’inizio degli anni 2000. Un esemplare passionale per gli appassionati, presentato nel 2005. Una creazione atipica dalle linee decise, potenti e moderne, pronta ad accettare ogni sfida, in tutti i contesti e condizioni, fedele alla missione di Alpina di creare orologi sportivi di lusso capaci di resistere alle condizioni più estreme, da cui trae il nome.

L’Alpiner Extreme Regulator è un segnatempo che ha accompagnato il rinnovamento della Maison e che, ancora oggi, le fa raggiungere nuovi traguardi grazie al look inedito: una nuova cassa più compatta, più nerboruta, un quadrante esclusivo grazie al colore e al motivo. E soprattutto, il ritorno del suo calibro AL-650 che animava già le sue prime pulsazioni quasi 20 anni fa.

Una dimensione contemporanea

Nel 2022, l’Alpiner Extreme Regulator Automatic porta avanti innanzitutto questa dinamica impegnata con il ridimensionamento della cassa. Il modello viene proposto ora nella misura da 41 mm contro i 48 mm precedenti. Per la prima volta, è perfettamente possibile indossare l’Alpiner Extreme Regulator Automatic in ogni circostanza, tanto per gli uomini quanto per le donne. Questo diametro da 41 mm gli apre nuovi orizzonti, qualsiasi sia l’ambiente o il pubblico!

  Un motivo emblematico per il quadrante

Il nuovo Alpiner Extreme Regulator Automatic sfoggia un quadrante che ricorda la raffinata lavorazione guilloché dei modelli tradizionali. Ma Alpina si prende cura di conservare la sua identità con un motivo esclusivo di triangoli che simboleggiano le vette alpine e che attraversa oggi tutto il quadrante, contrariamente ai suoi predecessori in cui questi triangoli ornavano esclusivamente il centro.

Questo gioco di sovrapposizioni di triangoli che intercettano i raggi del sole conferisce una luce decisa al quadrante, permettendo ai suoi riflessi di mischiarsi per donargli vita e rilievo. In un’esecuzione grigio granito, come i massicci da cui origina Alpina, questo quadrante offre un contrasto perfetto con i contatori delle ore e dei secondi, realizzati in blu e attraversati da lancette luminescenti.

Pensato per l’avventura ma anche per il quotidiano

Il blu oltremare è presente sul rehaut, sul grip in caucciù della corona e su un bracciale testurizzato in caucciù. L’integrazione del bracciale, combinata all’uso del caucciù, è un elemento indispensabile per qualsiasi persona d’avventura. Tuttavia, per permettere un uso nel quotidiano tra una spedizione e l’altra, l’ergonomia del bracciale è stata rielaborata per favorire un comfort ottimale. L’insieme si adatta perfettamente alla forma del polso, restando discreto senza perdere il carattere.

Quanto alla cassa, firma estetica della linea Alpiner Extreme Regulator, preserva le qualità che ne hanno fatto il successo. Ridotta a 41 mm, certo, ma sempre robusta: in acciaio, nel formato “cuscino”, impermeabile fino a 200 metri, con lunetta a sei viti con motivo triangolare sulla testa, proteggi-corona a ore 3 controbilanciato da un rinforzo opposto a ore 6. Per quanto riguarda le finiture, la cassa è spazzolata e gli angoli lucidi, in modo da conferire rilievo. Limitato a 888 esemplari, l’Alpiner Extreme Regulator Automatic rimane animato dal calibro AL-650, che ha più che dimostrato il suo valore regolando le pulsazioni di questo orologio dal 2005.

Priorità alla precisione

I regolatori, in quanto tali, sono atipici nel paesaggio orologiero. Offrono una visualizzazione differente di ciascuna delle loro indicazioni. Ore, minuti e secondi non sono tutti centrali: le ore sono a ore 10, i secondi a ore 6 e i minuti centrali. Questa visualizzazione viene concepita inizialmente per offrire una maggior precisione di lettura, senza alcun rischio di confusione in particolare alla sovrapposizione delle lancette, una volta ogni ora.

I regolatori vengono tra l’altro adottati prioritariamente per i controllori ferroviari, per garantire la precisione di partenze e arrivi quando i primi treni a lunga percorrenza si prefiggono di attraversare più fusi orari, in particolare negli Stati Uniti.

Alpina decide che questa precisione non deve rimanere a esclusivo appannaggio di una sola professione, e la offre quindi al suo pubblico principale: quello degli esploratori, degli avventurieri delle vette alpine (da cui deriva il nome della Maison Alpina). In occasione della rinascita del marchio all’inizio del XXI secolo, i primi regolatori “outdoor” riprendono naturalmente questo patrimonio con il modello Avalanche Regulator, seguito dall’Avalanche Regulator Extreme.

Progressivamente, la gamma si amplia e cambia nome, adottando l’appellativo di Alpiner e sottolineando il suo legame con le origini alpine. L’Alpiner Regulator raggiunge poi la prestigiosa collezione Manufacture d’Alpina, con il calibro AL-950 sviluppato in interno.